193. #ScrivimiAncora (Love, Rosie)

scrivimi ancora

Il biglietto d’acquistare per “#Scrivimi Ancora(Love, Rosie) è:1)Manco regalato 2)Omaggio 3)Di pomeriggio 4)Ridotto 5)Sempre
#ScrivimiAncora (Love, Rosie) è un film del 2014 diretto da Christian Ditter, basato sull’omonimo romanzo di Cecelia Ahern, scritto da Juliette Towhidi, con: Lily Collins e Sam Claflin.
Potrei scrivere io un piccolo romanzo su quanto sia stato arduo e difficile vedere questo film presentato in anteprima al 9 Festival Internazionale del Film di Roma. Biglietti andati a ruba in poche ore e quando domenica scorsa c’è stato il red carpet all’Auditorium ho visto scene di ordinaria follia tra i giovani fan accalcati da ore alle transenne pur di fare un selfie con i protagonisti
Personalmente ci ho rimesso un portafoglio preso da un mariuolo fan, ma mi sono reso conto che se ai miei tempi si sognava di sposare Simon Le Bond, oggi basta un selfie per essere felici.
Dicevo al terzo assalto ho conosciuto la storia di Rosie(Collins) e Alex(Claflin), due ragazzi, amici da sempre e già destinati ad amarsi fin dal primo fotogramma, ma si sa non sempre i grandi amori diventano poi grandi storie d’amore. E’ più facile negare i sentimenti per paura che affrontarli. Alex e Rosie vivono in un piccolo paese in Inghilterra e hanno grandi progetti per il futuro. Ma il Destino si mette subito di traverso quando per un equivoco i due protagonisti vanno al ballo di fine anno rispettivamente con diversi compagni Rosie nonostante la pillola del giorno dopo rimane incinta ed è costretta a cambiare i suoi piani di vita. Alex invece vola in America per realizzare il suo sogno di diventare medico. Nonostante la distanza , i due ragazzi sono legati da un profondo legame che non si spezzerà mai completamente. Rosie dopo un iniziale titubanza decide di tenere la bambina e di crescerla da sola, diventando una mamma single, ma sempre determinata a realizzare il suo sogno di aprire un albergo tutto suo. Seguiamo le vite dei due ragazzi lungo un periodo di dieci anni in cui si innamorano di altre persone, addirittura si sposano, ma ciò non basta a dividerli. Nessuno dei due fa il passo decisivo e come se stessero su un filo sospesi nelll’aria aria a fare acrobazie d’amore . Il film scorre abbastanza bene ed è piacevole a vedere. Si sente l’impronta e soprattutto l’ironia british soprattutto nei dialoghi frizzanti e freschi. La sceneggiatura è ben scritta anche se sempre prevedibile nello sviluppo.
La giovane coppia formata da Collins e Clafin nel complesso funziona riuscendo a creare una discreta simbiosi con lo spettatore. Riescono a dare ai due personaggi una certa credibilità suscitando simpatia e calore. Forse un punto migliore l’interpretazione della Collins che nel ruolo di giovane madre improvvisata riesce a trasmettere con talento allo spettatore le difficoltà e le fatiche del compito.
La regia è nel complesso adeguata al compito riuscendo a confezionare un buon prodotto senza cadere mai nel melò più irritante e fastidioso.
Il finale alquanto prevedibile, ma invocato e desiderato da tutti piace e regala l’agognato lieto fine che non potrà far vedere allo spettatore di turno con occhi diversi l’amico/a del cuore e magari prendere coraggio e scrivere.

The ticket purchase for “Love, Rosie is: 1) gave Tribute 2) Tribute 3) In the afternoon 4) Reduced 5) Always
#ScrivimiAncora (Love, Rosie) is a 2014 film directed by Christian Ditter, based on the novel by Cecelia Ahern, written by Juliette Towhidi with: Lily Collins and Sam Claflin.
I could write a small novel about how it was difficult and hard to see this film premiered at the 9th International Film Festival of Rome. Tickets sold out in a few hours and when last Sunday there was the red carpet at the Auditorium, I saw scenes of ordinary madness among young fans flocked to the barricades for hours just to do a selfie with the protagonists
Personally, I’ve lost a wallet taken from a rogue fan, but I realized that if my time dreamed of marrying Simon Le Bond, a selfie today just to be happy.
I said the third assault I knew the story of Rosie (Collins) and Alex (Claflin), two boys, friends forever and already destined to love each other from the first frame, but you do not always know the great loves then become great love stories . It ‘s easier to deny the feelings of fear that face them. Alex and Rosie live in a small town in England and have big plans for the future. But Destiny starts off sideways when a misunderstanding, the two protagonists go to the prom with several companions, respectively Rosie despite the morning-after pill becomes pregnant and is forced to change his plans of life. Alex instead fly to America to realize his dream of becoming a doctor. Despite the distance, the two boys are bound by a deep bond that will never be broken completely. Rosie after an initial hesitation decides to keep the baby and raise her own, becoming a single mom, but always determined to fulfill her dream of opening a hotel of his own. We follow the lives of two boys over a period of ten years when you fall in love with other people, even get married, but this is not enough to divide them. Neither does the decisive step and as if they were on a wire suspended nelll’aria air acrobatics of love. The film runs pretty well and it’s nice to see. He feels the imprint and especially the irony british especially in the dialogues crisp and fresh. The screenplay is well-written, although more predictable development.
The young couple formed by Collins and Clafin the whole works being able to create a good symbiosis with the viewer. They manage to give the two characters some credibility arousing sympathy and warmth. Perhaps a better point that the interpretation of Collins in the role of a young mother with a talent improvised manages to convey to the viewer the difficulties and hardships of the task.
The direction is adequate to the task as a whole managed to pack a good product without ever falling into melodrama more irritating and annoying.
The ending somewhat predictable, but invoked and desired by everyone likes and enjoys the coveted happy ending that the viewer will not be able to see with different eyes turn to the friend / a heart and maybe take courage and write.

Annunci

2 pensieri su “193. #ScrivimiAncora (Love, Rosie)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...