99.Le parole che non ti ho detto

parole
Ci sono lettere che non vorresti scrivere, ci sono incontri che non vorresti fare, ci sono persone che vorresti evitare. Se non comprendiamo e accettiamo il nostro passato, non saremo mai capaci di vivere il presente e soprattutto non vedremo mai il nostro futuro.
Da ieri sera sto riflettendo su come le emozioni non abbiano scadenza e siano sempre pronti a travolgerti anche in pubblico.
Quando nel dicembre del 2012 decisi di “tornare” non immaginavo che Melvin potesse essere per alcune persone ancora fonte di sentimenti forti e contrastanti.
Melvin è morto il 31 luglio del 2009, eppure ancora oggi “sovrasta” Vittorio De Agrò.
Per quanto possa dire, fare, scrivere, espiare per poche persone, sono e resto “un pazzo” da evitare.
Tutto questo comunque non avrebbe importanza, se non fosse che Melvin ha ferito e cambiato anche la vita di Ginevra.
Mi dispiace veramente Ginevra.
Mi dispiace di non averti protetto da me stesso fino in fondo
Mi dispiace di non essere stato la persona che pensavi che fossi.
Mi dispiace che tu abbia ancora dentro di te tanta rabbia.
Mi dispiace che non sia serena e felice come meriti
Mi dispiace che non mi abbia voluto stringere la mano.
Mi dispiace di non averti potuto chiederti scusa.
Mi dispiace di non averti potuto dire che sei diventata una bella giovane donna.
Mi dispiace di non aver potuto discutere delle tue doti artistiche.
Mi dispiace che ritornare per te, significhi problemi e fastidio.
Mi dispiace che tu dica alla tua amica”Lo conosco”, quando non è così.
Mi dispiace di non essere stato un amico all’altezza.
Mi dispiace se anche per un giorno sul tuo bel viso per colpa mia sia scomparso il sorriso e scesa una lacrima.
Mi dispiace d’aver ricevuto il tuo sguardo carico d’emozioni.
Mi dispiace di non poter tornare indietro e rimediare.
Mi dispiace Ginevra, ma sono tornato e continuo il mio viaggio.
Non sono sicuramente Kevin Kostner e magari un giorno invece tu sarai come Robin Wright, ma mi voglio comunque illudere queste mie parole in qualche modo ti arrivino.
Il tempo è Galantuomo Ginevra, non dimenticarlo mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.