149.Il paradiso degli orchi

il paradiso  degli orchi

Il biglietto d’acquistare per “Il paradiso degli orchi” è :1)Manco regalato 2)Omaggio 3)Di Pomeriggio 4)Ridotto 5)Sempre

Il paradiso degli orchi è un film francese del 2013 tratto dall’omonimo romanzo di Daniel Pennac del 1985, diretto da Nicolas Bary, scritto da Nicolas BaryJérôme FanstenSerge Frydman. Con: Raphaël PersonnazBérénice BejoEmir KusturicaGuillaume de Tonquedec.

Non è veramente estate se non si guarda un film in una arena. Così ieri sera ho inaugurato la stagione del cinema con lo sfondo delle stelle  e della Luna con un film che confesso quest’inverno avevo snobbato ritenendolo  noioso dalla sola locandina e dal titolo.Ovviamente non ho mai letto mai un rigo di Daniel Pennac e quindi non sapevo cosa aspettarmi. Le critiche viste rapidamente erano positive e così mi sono accesso il mio sigaro e ho incrociato le dita. Sono stato proiettato nella bella ed elegante Parigi, dove ho fatto la conoscenza di Benjamin Malaussène(Personnaz) trentenne impiegato dei Grandi Magazzini, ufficialmente , con la qualifica di responsabile tecnico, ma presto si scopre quale è il suo vero ruolo: “capro espiatorio” per i clienti delusi e inferociti. Si infatti il nostro ingenuo e sognatore Benjamin per mantenere la sua numerosa famiglia di sorellastre e fratellastri abbandonati da una madre in perenne stato da Peter Pan, ogni giorno accetta di subire le urla del suo caporeparto davanti ai clienti. Ti aspetti quindi d’assistere a una favola moderna e forse melensa e surreale, invece si inserisce, a sorpresa, l’elemento giallo con delle improvvise e misteriose esplosioni all’interno del Grande Magazzino dove perdono la vita alcuni impiegati. Le indagini della polizia, dopo un iniziale pista terroristica, si indirizzano su lo stesso  Benjamin considerato,ingiustamente, l’autore delle bombe. Già nel passato i Grandi Magazzini sono stati al centro di un drammatico e irrisolto caso per la scomparsa di alcuni bambini che tolgono il sonno e la serenità al vecchio  responsabile della sicurezza  Stojil(Kustrurica), nonché  fraterno amico del protagonista. Benjamin trova  un aiuto inesperto e importante per evitare le ingiuste accuse in Zia Giulia(Bejo)  affascinante e intraprendente giornalista dai bei capelli rossi. Il film quindi alterna momenti di favola  a fasi di vero thriller, ma sempre presentati  con toni grotteschi e ironici. Lo spettatore non può sorridere e rimanere coinvolto dalle avventure del protagonista, nel doppio ruolo di cantastorie e investigatore. La sceneggiatura è ben scritta e fluida, riuscendo a mescolare con abilità grottesco e suspense garantendo un buon pathos narrativo. I dialoghi sono frizzanti e ben costruiti. La regia si dimostra adeguata e capace di regalare allo spettatore un buon numero di risate, forse, il ritmo nella seconda parte del racconto perde di forza e incisività. La scenografia con il supporto fondamentale di Parigi, regala dei piccoli affreschi che l’occhio del pubblico non può non gradire. Il cast  è nel complesso meritevole di menzione per le capacità interpretative mostrate, anche se non si può non sottolineare ancora una  volta la bellezza oltre che la bravura d’attrice di  Bérénice Bejo. Il finale dovendo coniugare contemporaneamente thriller e favola è nel complesso coerente e godibile. Faccio miei i commenti degli spettatori  mentre uscivano dall’Arena” Nel pattume di quest’estate, è un film che si può vedere.. Due risate due mi li fici fare”. In fondo essere”un capro espiatorio” ha i suoi vantaggi, non credete?

Vittorio De Agrò presenta “Essere Melvin”:http://www.lulu.com/spotlight/melvin2

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...