134. Thermae Romae

terme

Il biglietto d’acquistare per “Thermae Romae” è : 1)Manco Regalato 2)Omaggio 3)Di Pomeriggio 4)Ridotto 5)Sempre

“Thermae Romae” è un film del 2012 di Hideki Takeuchi. Con Hiroshi Abe, Aya Ueto, Kazuki Kitamura, Riki Takeuchi, Kai Shishido. Takashi Sasano, Masachika Ichimura, Midoriko Kimura, distribuito in Italia dalla Ticker Film.
Cosa hanno in comune l’antica Roma e il Giappone moderno? Dopo un iniziale smarrimento, se ci pensate bene, la risposta è semplice: il bagno o meglio ancora le terme.
Entrambi i popoli hanno il culto della pulizia e dell’acqua come fonte rigeneratrice e rilassante e considerano i bagni pubblici  come luoghi d’incontro e di divertimento. Partendo da questa comune passione, nasce questo particolare film ispirato da un manga di grande successo in Giappone del 2008.
Il film ambientato nell’antica Roma, durante l’era dell’imperatore Adriano, conosciamo l’architetto Lucius Modestus (Abe) in piena crisi creativa. I suoi progetti per la costruzione di nuove terme vengono puntualmente bocciati perché ritenuti vecchi e banali. Lucius, uomo di sani principi, non riesce ad adeguarsi alla decadenza dei costumi che si riflette anche nell’uso delle terme da parte dei Romani. Alla disperata ricerca dell’idea vincente, Lucius durante un bagno termale, si ritrova catapultato nel Giappone moderno. Dopo il primo smarrimento, comincia a osservare i bagni e soprattutto i comfort che allietano i giapponesi e cosi comincia a riprodurli nell’antica Roma, riscuotendo un grande successo. Lo stesso imperatore Adriano (Ichimura) colpito dal talento dell’architetto gli commissiona terme personali. Lucius per non deludere le aspettative imperiali intensifica i viaggi facendo così la conoscenza della dolce disegnatrice di manga Mami (Ueto), che ne rimane colpita. I viaggi nel tempo rischiano però di cambiare il corso della storia rischiando di compromettere il prestigio e autorevolezza di Adriano. Così il nostro protagonista grazie al suo talento e all’aiuto di Mami e dei suoi stravaganti amici , tutti catapultati nell’antica Roma, diventeranno custodi della storia e salvatori dell’Impero.
Il film ha nell’ idea originale sicuramente il suo punto di forza La sceneggiatura, ben scritta, ha degli spunti divertenti e particolari, riuscendo a divertire e coinvolgere lo spettatore nella prima parte, perdendo in ritmo e forza narrativa nella seconda parte. Gli autori non riescono a mantenere una coerenza narrativa, facendo così passare il testo da un iniziale freschezza e leggerezza a una successiva fase eccessivamente grottesca e surreale I dialoghi stessi sono brillanti all’inizio per poi diventare abbastanza scontati e noiosi.
La regia piace e convince per la sua visone visionaria e per la capacità di legare due mondi diversi attraverso l’escamotage delle terme. Non riesce però a mantenere fino in fondo un ritmo costante al film. La seconda parte è meno coinvolgente e divertente per lo spettatore.
Anche se pensato per gli schermi televisivi, la scenografia e la fotografia sono degni di menzione e la scelta della musica classica come colonna sonora(Pavarotti impera), aggiungono valore alla pellicola.
Il cast si rivela adeguato al compito, riuscendo ad essere credibili nei vari personaggi, anche quando la fase surreale e grottesca della sceneggiatura prende il sopravvento.
“Thermae Romae” è nello stesso tempo un film storico, comico e grottesco, nel complesso gradevole e godibile, anche se con il passare dei minuti perde originalità e creatività.
Passano le epoche, passano gli imperi, ma il bagno rimane il segno distintivo di un popolo.

Vittorio De Agrò presenta la “Notting Hill” italiana con “Essere Melvin”

http://www.lulu.com/spotlight/melvin2

Annunci

2 pensieri su “134. Thermae Romae

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...