88.Transcendence

depp

Biglietto d’acquistare per “Transcendence: 1)Manco Regalato 2)Omaggio 3) Di pomeriggio 4) Ridotto 5)Sempre

“Transcendence” è un film di Wally Pfister, scritto da Jack Paglen Con Johnny Depp, Paul Bettany, Rebecca Hall, Kate Mara, Cillian Murphy. Clifton Collins Jr., Morgan Freeman, Cole Hauser.
Esistono film brutti, quelli noiosi, quelli brutti e infine quelli “d’elite” che nelle speranze di produttori e registi dovrebbero segnare la vita dello spettatore e che invece li segna solo nel portafoglio per i soldi spesi.
“Transcendence” appartiene a questa ultima categoria. Basato su idea interessante,è diventata poi una sceneggiatura davvero indigeribile.
Può un computer avere un’anima? Come si può dimostrare che un computer abbia coscienza di sé?
Questo quesito è l’idea portante del film che racconta, in un futuro non troppo lontano, come lo scienziato Will Caster(Deep) stia lavorando a creare una coscienza artificiale insieme alla bella moglie Evelyn(Rebecca Halll).
Un gruppo di giovani terroristi contrario al progetto decide di uccidere lo scienziato durante un convengo.
Evelyn non vuole perderlo e cosi decide insieme al collega e amico Max(Bettany) di trasferire la mente del marito all’interno di un sofisticato computer(PINN), sperando di realizzare un mix tra anima e tecnologia.
L’esperimento funziona, Will “torna” a vivere, desideroso di dimostrare come le sue ricerche possano funzionare. Evelyn accecata dall’amore non riesce a vedere cosa in vero sia “tornato” dalla morte.
Max unitosi al gruppo terroristico, si rende conto invece di quanto questo” nuovo” Will sia pericoloso.
Inizierà cosi “una battaglia” ideologica oltre che fisica su quale sia il limite della tecnologia e come l’uomo ne sia davvero succube.
Un film per convincere e coinvolgere uno spettatore, deve saper raccontare e mostrare attraverso parole e immagini la storia in maniera semplice e chiara.
In questo caso sono le parole a venire meno. La “filosofia” del film risulta confusa, complessa e dispersiva. Il rapporto tra tecnologia e uomo , seppure molto attuale, non sviene sviluppato in maniera adeguata, finendo per confondere se non addirittura annoiare lo spettatore.
Dopo Her, questo film aveva l’ambizione di fare un ulteriore passo nel futuro indagando sui rapporti umani, ma fallisce l’obiettivo.
Anche in “Transcendence” c’è una storia amore , ma rimane piatta e scialba.
Wally Pfister è all’esordio come regista, ma affermato direttore della fotografia e lo si nota non solo ovviamente dalla qualità della fotografia stessa, ma dall’equilibrio ed eleganza delle scene che sono sicuramente uno dei punti di forza del film.
Delude Johnny Depp, non convincendo nel ruolo. Presta volto e voce al computer, ma il cuore resta una chimera cinematografica.
Abbastanza convincente e intensa Rebecca Hall. Per almeno tre quarti di film, nella coppia con Depp, è sicuramente lei che suscita nello spettatore qualche emozione, perdendosi e appiattendosi nel soporifero e insulso finale con il resto del cast, inadeguato e sottotono.
Uscendo dalla sala, lo spettatore ha due certezze. La prima che ha contribuito al pagamento del mutuo di Depp e soci, la seconda che un’anima forse il computer non l’avrà mai, ma il Commodore 64 regalò alla sua uscita, comunque grandi emozioni al suo pubblico.

Vittorio De Agrò presenta “Essere Melvin”
http://www.lulu.com/spotlight/melvin2

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.