67. Un Medico in Famiglia

medico in famigllia
La nostalgia è “una malattia,” si dice, che per lo più ti prende in vecchiaia.
La malinconia invece la “indossi” fin da giovane e con il passare del tempo diventa cinismo o nei casi più fortunati ironia decadente.
Un teledipendente , spesso, è nostalgico e malinconico oltre essere schematico ed abitudinario.
Quando si “innamora” di un programma non lo molla più,invecchia ed ingrassa con lui.
Ogni teledipendente ha i suoi programmi del cuore, a cui non rinuncerebbe mai, sebbene “il nuovismo” in Tv sia uno sciagurato padrone.
Nel mio caso, la mia copertina di Linus, sono spesso le fiction. Una di queste è sicuramente “Un Medico in famiglia”.
Ero giovane ,magro e con i capelli quando lo vidi per la prima volta su Rai uno nel lontano 1998.
Ho subito amato la famiglia Martini. Lele, Nonno Libero, Maria, Ciccio, Annuccia e Cettina sono diventati cari amici per milioni d’italiani.
Giulio Scarpati ed in particolare Lino Banfi sono diventati per tanti il papà e il nonno ideale d’Italia.
“Un Medico in famiglia” ha fatto conoscere tanti bravi attori come per esempio:Claudia Pandolfi, Ugo Dighero, Lunetta Savino. Enrico Brignano, Beatrice Fazi, Gabriele Cirilli, Sabrina Paravicini, Edy Angelilo.
La lista di guest star è davvero lunga e non voglio annoiarvi, ma in molti hanno sgomitato per fare almeno un’apparizione a casa Martini
Ha dato nuovo e meritato lustro ad attori di talento come:Milena Vukotic, Riccardo Garrone, Francesco Salvi;Kabir Bedi
Le storie della famiglia Martini sono anche le storie degli italiani.
Gli autori hanno accompagnato i cambiamenti del nostro Paese. La casa di produzione ,la Publispei, ha il merito d’aver aperto un nuovo filone della fiction italiana. Non a caso, è la stessa produzione dei Cesaroni.
Rai uno ha dato agli italiani, una casa e una famiglia con cui rispecchiarsi e soprattutto degli “amici” con cui “invecchiare” con il sorriso.
Quante storie d’amore abbiamo visto transitare a casa Martini, ne cito solo: Maria e Guido(Pietro Sermonti: e Margot Sikabonyi)
Lo spettatore negli anni , nonostante i tanti cambi nel cast e una sceneggiatura non sempre felice, è rimasto fedele.
L’idea di famiglia che “Un Medico in famiglia” trasmette piace e rassicura.
Domenica sera è iniziata la nona stagione, confesso d’averne vista solo pochi minuti nel finale.
Mi sono “rifatto” leggendo i commenti sui social network. Anche se non tutti positivi ed entusiasti il popolo del web ha promosso ancora una volta la fiction, come del resto i dati Auditel del giorno dopo, anche se in calo, rispetto alla precedente stagione.
Ho rivisto con piacere Maria(Margot Sikabony), ormai diventata una giovane e bella donna. È cresciuta con il suo personaggio. Ha talento, mi auguro che non diventi “nonna” con la fiction.
Ho notato nuovi personaggi, non ho avuto modo di “conoscerli”, prometto che farò i compiti a casa.
Lino Banfi è una garanzia, sono contento che stia raccogliendo i tributi che merita.
Nonno Libero ama dire”Una parola è poco, due sono troppe”. Mi fermo qui, dunque.
In fondo, caro amico teledipendente, se mi hai letto, colto da improvvisa nostalgia, ricorderai il tuo “martini moment” preferito.
Un Medico in Famiglia, ogni Domenica alle 21.15 su Rai uno.
Vittorio De Agrò presenta “Essere Melvin”
E-book
http://www.lulu.com/content/e-book/essere-melvin—tra-finzione-e-realt%c3%a0/14432679
Cartaceo:
http://www.lulu.com/content/libro-a-copertina-morbida/essere-melvin—tra-finzione-e-realt%c3%a0/14446842

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.