49. Una Donna per Amica

donna per amica
“Una donna per amica” è un film del 2014 scritto e diretto da Giovanni Veronesi, con Fabio De Luigi, Laetitia Casta, Adriano Giannini, Virginia Raffaele, Geppi Cucciari, Valeria Solarino, Monica Scattini, Valentina Lodovini
Il film è stato girato in Puglia, vera coprotagonista del film, con i suoi straordinari scenari.
Francesco(De Luigi), avvocato, e Claudia(Casta), veterinaria, sono molto amici e affiatati.
Un giorno nella vita di lei irrompe Giovanni(Giannini), guardia forestale, che la sposa. A quel punto Francesco si accorge che l’amicizia tra uomo e donna è più difficile del previsto.
Veronesi ritorna al genere romantico a lui più congeniale, dopo la parentesi commedia di “costume” non completamente riuscita con “L’ultima ruota del carro” dello scorso anno.
Veronesi ci propone un tema vecchio quanto il mondo. E’ possibile l’amicizia tra uomo e donna?
Il film fin dall’inizio stenta a decollare ed a coinvolgere il pubblico.
La sceneggiatura non brilla per originalità e freschezza.
I dialoghi sono spesso scontati e retorici, anche se le “gag” tra De Luigi e la portiera dello stabile sono “linguisticamente” esilaranti.
La coppia De Luigi- Casta convince poco e non scatta l’alchimia necessaria per raccontare un vero rapporto amicale.
De Luigi svolge il compito, ma non entusiasma come altre volte.
La Casta “fa” la Casta, ma alla lunga è stucchevole.
Sono le altre donne che rendono il film, nel complesso, godibile e divertente.
Monica Scattini piace nel ruolo della donna saggia e sorniona.
Geppi Gucciari nel ruolo della donna gelosa e vendicativa, rinchiusa in carcere, dopo aver evirato il proprio uomo,diverte nelle sue accorate “autodifesa” durante i colloqui con De Luigi
Virginia Raffaele, ancora una volta, si rivela un ‘attrice versatile e duttile. La sua donna “mitraglia”, sono forse i momenti comici più riusciti del film.
Valentina Lodovini, con la sua bellezza mediterranea si contrappone con successo alla Casta.
Convincente ed intensa nel ruolo della donna “rifiutata” dal protagonista.
La Solarino conferma, anche nel ruolo della sorella “sbandata e drogata” della Casta,d’aver raggiunto la maturità artistica. Bella ed alternativa allo stesso tempo.
Giannini, come De Luigi, fa la sua presenza senza grossi sussulti.
Il finale, meno scontato del previsto, piace perchè Veronesi riesce a coniugare in maniera sapiente malinconia e dolcezza, puntando anche sull’espressività dei due protagonisti.
“Una donna per amica” è consigliato per chi crede la vera amicizia sia un sentimento più importante di una passeggera passione.

Vittorio De Agrò presente “Essere Melvin”, la Notting Hill italiana
E-Book
http://www.lulu.com/content/e-book/essere-melvin—tra-finzione-e-realt%c3%a0/14432679
Cartaceo
http://www.lulu.com/content/libro-a-copertina-morbida/essere-melvin—tra-finzione-e-realt%c3%a0/14446842

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...