24. Carnevale in giallo (Sellerio) -Racconti di parallela quotidianità (Laura Rapicavoli)

sellerio
Gian Mauro Costa, Alicia Giménez-Bartlett, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami inCarnevale in giallo.
La Sellerio ci ha preso gusto, dopo Natale e Capodanno, arrivano i racconti ambientati a Carnevale.
Alcuni dei sue migliori talenti, ci regalano delle storie con protagonisti i personaggi che gli hanno reso famosi
Pedra Delicado e Femin, Massimo e i vecchietti del Bar Lume ,come sempre, divertono e coinvolgono.
Barlett e Malvadi ci regalano suspense e ironia in egual misura tra diavoli e pizzo in “salsa pisana”
Barcellona e la Pineta sono ormai luoghi familiari
Amaro e forte il racconto di Manzini , storia di una vendetta attesa per trent’anni, con il vice questore Schiavone, cinico e disilluso, ormai prossimo al trasferimento ad Aosta
 I racconti di Costa e Recami, seppure ben scritti e lineari, sono un punto meno interessanti.
 Gli inquilini della  Casa Ringhiera restano comunque figure pirandelliane.
Enzo Baiamonte, elettricista di nascita, ma detective per vocazione, suscita simpatia e tenerezza
La Sellerio si conferma una casa editrice innovatrice e sempre di primo livello.
Ci aspettiamo a questo punto, la sorpresa di Pasqua..
Racconti di parallela quotidianità di Laura Rapicavoli edito dall’associazione culturale “Akkuaria”
 Laura è una talentuosa autrice ed attrice di teatro , questo è il suo esordio come scrittrice
I vari tipi di amore sono raccontati con eleganza ed efficacia.
La sensualità è raccontata in maniera semplice, ma con passione.
A mio parere molto intenso è l’episodio del sacerdote ” padre”.
Non mancano anche i momenti “comici”.
La penna di Laura descrive il mondo dell’amore e la sue varie sfaccettature in modo unico ed coinvolgente.
Leggerlo regala belle emozioni.
I racconti sono  molto cinematografici, viene spontaneo legare un racconto a un film.
La Rapicavoli è sulla carta una “esordiente”, ma in vero mostra la disinvoltura di una veterana.
Pochi esordi, rimangono impressi nella mente, questo è un caso, da non perdere per chi ama essere “talent scout”anche nell’editoria.
laura
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.