50. Tabula Rasa

image

Nell’antica Roma una tabula rasa era una tavoletta di cera cancellata in modo da poter essere usata per riscrivervi sopra.
Ricordo un film bellissimo di qualche anno fa con Jim Carrey e Kate Winslet “Eternal Sunshine of the Spotless Mind.”
Mi colpì molto l’idea del film: cancellare i ricordi per non soffrire.
All’epoca pensavo fosse anche utile. Mi sbagliavo, i ricordi tornano e ti bastonano.
Le emozioni che hai provato ti scuotono e ti fanno a pezzi
Sono arrivato al momento più assurdo ed inverosimile della mia storia, eppure è successo.
Stringo il bastone mentre rileggo gli appunti quando la porta si apre.
-Ciao Mel,come stai?
-Lei mi ha detto che sono un unicum, ebbene si prepari ad ascoltare qualcosa di unico. Non è purtoppo un film ma la mia vita Dottore.
– Sei tornato in Sicilia Mel. Cosa succede?
Il giorno dopo ero in Sicilia in compagnia di mamma.
Decisi subito di riprendere la vita di tutti i giorni. Sentivo il bisogno di staccare la spina dal forum e dall’Aspirante.
L’aria di casa mi fece sentire subito meglio. Ero più rilassato. Le nausee e il mal di testa erano quasi scomparsi. Nonostante avessi nostalgia del forum e del set, iniziai il mio lavoro in campagna.
Era novembre inoltrato,il periodo dell’anno in cui mi metto gli stivali e giro in mezzo agli agrumeti per stimare la produzione. Passeggiavo e osservavo le mie piante per ore intere.
Cercavo di concentrarmi solo su quello. Nel frattempo sul forum continuavano i preparativi per il gran giorno dell’intervista. Osservavo tutto con distacco, pensavo che il mio compito fosse finito. Volevo uscirne, cercavo un modo elegante per farlo.
Luisa mi cercò più volte con sms per chiedermi di tornare a Roma.
Silvio,il giovinastro inutile,amministratore del Fan club Qualcosa è Cambiato mi contattò sul messenger e mi disse quanto la mia partenza avesse reso triste Luisa-
Si era sfogata con lui,quasi in lacrime. Ero davvero incredulo. Non capivo tutto questo “chiasso” sulla mia persona
Un pomeriggio ero tornato prima da campagna e mi collegai. L’Oscuro mi contattò”Mel sono preoccupato. Mi sembri fuori di testa. Dimmi la verità non sei sceso in Sicilia per via di Oscuro padre vero? Mel ero io. Volevo solo spaventarti un po’. Volevo vendicarmi della brutta figura che mi avevi fatto fare con Ginevra.Per favore dimmi che sei sceso di tua volontà”
Io all’idea di Oscuro Padre, rabbrividisco”Gigio certo che sapevo che eri tu. Sono sceso in Sicilia, perchè avevo tanto da lavorare. Stai Sereno”
La sera dopo il lavoro mi collegavo ma sempre con poco entusiasmo. Continuavo a sentirmi strano. L’Oscuro e gli altri mi invitavano a tornare presto a Roma per la cena ,ma più insistevano più io facevo cupo ed irritabile.
Non riuscivo a comprendere perché la mia presenza fosse diventata cosi vincolante. Non aveva nessuna voglia di cenare con l’Aspirante.
Non ci piacevamo, pensavo,perché costringermi.
Un pomeriggio sul messenger si creò il caos. L’Oscuro scrisse”Mel,Ginevra non mi dà tregua con la cena. Cosa le devo dire? Quando torni a Roma?”
”Quale cena?Di cosa parli Oscuro?Io sono appena arrivato in Sicilia Io con l’Aspirante non prendo neanche un caffè’”
L’Oscuro era incredulo”Ma cosa dici Mel,sei pazzo?Devi tornare a Roma!.Ginevra chiede di te. Dobbiamo fare questa cena. Ti aspettiamo”
”Onestamente non vi capisco. Cosa c’entro io con l’Aspirante?. A villa Borghese mi ha letteralmente cacciato via dal set .Non ho niente da spartire con lei. Mi dispiace ma ho cose più importanti da fare qui in Sicilia”
l’Oscuro ”Mel ma non capisci che Ginevra ha un interesse per te. Devi tornare a Roma”
”Tu pur di avere ciò che vuoi,ti inventeresti la qualunque.”
Il lumacone continuò”Mel, per favore ragiona. I ragazzi ci tengono a questa cena”.
Io era fermo sulla mia posizione”Ma non capite che Godot vi sta prendendo in giro? Usa me come scusa. E’ solo un capriccio.”
L ‘Oscuro scrisse”Mel, ho Ginevra collegata, ti vuole parlare. Mi chiede se ti senti bene.”
io secco”Sto benissimo. Non ho nulla da dire all’Aspirante .parlarci tu”
L’Oscuro era sconvolto”Mel non stai ragionando” e il lumacone aggiunse”Mel, magari in questo momento stai pensando alla tua malattia e sei di umore cattivo. Magari io e Gigio possiamo prendere un aereo e venire giù in sicilia per parlare un po”si aggiunse pure il Play boy “Mel perchè menti cosi. Io ti ho visto con Ginevra .Vi stavate baciando!. Non ci posso credere, la stai rifiutando!”
Diventai una furia”Ora mi avete stancato! .Non coinvolgetemi in questo progetto. Ho in mente un operazione. Non ho tempo per l’Aspirante. Ora vi saluto”.e chiusi il collegamento.
Mi girava la testa , ero stravolto,mi sembravano tutti pazzi.
Sono appena tornato da una giornata di campagna dedita alla stima delle arance
Sono disteso sul letto di camera mia. Sto facendo zapping in Tv,quando squilla il cellulare.
E’ un numero che non conosco. Decido comunque di rispondere. E’ una donna. Non riconosco la voce, ”Ciao Melvin come stai?Dovei sei?Ti ho mandato alcuni sms ma non mi hai risposto” io sono confuso, le domando”Mi scusi ma con chi parlo?”
”Mel, sono Ginevra non mi riconosci?. Ma sei veramente in Sicilia? Ma come stavamo organizzando la cena. Perchè sei partito?”
Io continuo a non riconoscere la donna”Scusi ma Ginevra chi?”
Lei sbotta”Mel basta scherzare. Sono Ginevra l’Aspirante .Ma che ti sta succedendo?Non mi riconosci?”
In quel momento in Tv sta passando uno spot di lancio di Qualcosa è Cambiato con Godot protagonista., io sorrido e attacco”Interessante Signorina , quale onore sentirla. Certo è strano che abbia il mio numero di cellulare. Comunque per la cena, credo che sia impossibile, ho impegni che mi trattengo qui. Se proprio vuole saperlo,mi sono rotto un po’ le scatole anche del forum.
Ho deciso che a breve farò entrare in scena un mio finto fratello, in modo da poter osservare tutto e tutti.e inoltre dirò che mi dovrò sottoporre a un intervento di midollo osseo e che quindi per parecchi mesi sarò fuori causa, cosa ne pensa?”
La donna non rispose subito, mormorò”Mel ma cosa stai dicendo?Stai scherzando vero?Non puoi pensarle certe cose”
” Certo che le penso e le farò. Ma poi posso dare ascolto a una sconosciuta che si presenta come Ginevra l’Aspirante. La prego di non disturbarmi più. Addio”.
Chiudo la conversazione e riprendo a guardare tranquillamente la TV .
-Lo Splendente scrive lungamente e poi mi sorride: E’ in atto un processo di rimozione importante. La tua mente rifiuta ogni possibile contatto con l’Aspirante. L’auto inganno di cui abbiamo parlato nelle sedute precedenti ti fa’ vedere un’altra realtà.
Nonostante gli inviti di tutti a tornare a Roma, ti arrocchi in Sicilia. Hai paura della realtà. Riprendi il tuo schema lavorativo come scudo.
Sarebbe stato necessario un intervento psicologico per uscire da quella situazione. Eri immerso nel tuo film. Non avresti ascoltato nessuno.
-Sorrido a mia volta: Dottore un intervento psicologico ci sarà, ma mi creda fallirà, pure quello. Anzi secondo me peggiorerà la situazione.
– Parli del Serioso?
– Dottore,sono stanco adesso. Preferisco andare via. La sensazione d’essere una tabula rasa non è piacevole.
-Ok mel ci vediamo la prossima volta.
-Grazie Dottore.

http://www.facebook.com/pages/Il-Ritorno-di-Melvin/313768195405616?ref=hl
http://alessialice.wordpress.com/
http://scritpy79.wordpress.com/<
http://www.flickr.com/photos/alice_lost_in_reality/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.