29. Soli contro il Mondo – Parte I

foto spiaggia

– Per la seconda volta entri in contatto direttamente con Lei. Cosa succede?

– L’Aspirante mi guarda con i suoi occhi magnetici e mi dice: ”Sai Melvin su cosa riflettevo mentre mi vestivo per venire qui? Se un uomo si inventasse una storia di un aereo preso al volo, magari dalla Sicilia, per poi prendere una macchina per trascinarsi fin qui, e quest’uomo avesse il coraggio di dirmi che sta mentendo, io sarei disposta a fare una pazzia. Lascerei questa sala con lui, mangeremmo qualcosa insieme e poi lo trascinerei in camera e farei l’amore con lui in tutti i modi possibili e con grande passione. Tu cosa ne pensi?”. Lei mi guarda intensamente e io faccio passare qualche secondo prima di rispondere. Infine guardo alla mie spalle, dove noto Mr. Galbanino con la sua nuova compagna. Sorrido tra me, e le dico: "Potrei dirle d’aver visto all’opera Giovanna di Qualcosa è Cambiato che prova una parte, con un po’ dell’Aspirante completato da un pizzico d’infantile desiderio di Ginevra di far ingelosire l’ex. Ma sarebbe un maldestro tentativo se fatto con un vecchio arnese come sono io, in più col bastone”. L’Aspirante sorride e tirando fuori la lingua ammette: “Ok, ci ho provato Melvin, complimenti, è veramente difficile prenderti in castagna, avevamo ragione”. Io le sorrido e le dico: “Ora se permette, Signorina, vorrei provarci io a parti invertite, in questi mesi sul set credo d’aver osservato bene come funziona”. L’Aspirante acconsente alla sfida e io attacco guardandola dritta negli occhi: “Immagini un giovane uomo che una sera d’inverno scopre per caso in televisione una ragazza e si accorge di rimanerne colpito. Si rende conto che è solo un’immagine, ma è inspiegabilmente preso. Decide che vuole saperne di più. Cerca informazioni per mari e monti. Fa e dice cose che non avrebbe mai immaginato. Alcune sono anche discutibili e magari di dubbio gusto. Ormai ha attraversato un limite e sa che non potrà tornare indietro. Sa che prima o poi il castello che ha costruito cadrà e sarà travolto dalle macerie, ma non gli importa. Questo ragazzo è disposto a pagarne il prezzo per poter condividere con questa giovane donna anche solo un minuto insieme. Perché questo ragazzo ha potuto osservarla per qualche tempo e ha potuto capire che dietro l’attrice c’è una ragazza dal cuore d’oro, gentile e amante dei bambini. Il suo sorriso l’ha stregata fin da subito e quando la vede sorridere il suo cuore si riscalda. Ebbene, Signorina, se questo vecchio arnese oggi fosse qui davanti a lei, le tendesse la mano e la invitasse a uscire, lei lo farebbe? Noi due soli contro il mondo? Le dirò di più, il vecchio arnese abbandona pure il bastone e si alza in piedi davanti a tutti e con voce ferma e sicura dice: “Ginevra, vogliamo andare? Io sono pronto. Possiamo andare dove vogliamo”. Mi alzai, le tesi la mano fissandola negli occhi e aggiunsi: “Per la camera da letto magari aspetterei prima un primo appuntamento”. L’Aspirante mi guarda e arrossisce ogni secondo di più. Mormora: “Per favore siediti”. Io continuo: “Allora, Ginevra, non vuoi accettare il mio invito?”. Dopo altri secondi d’imbarazzo, l’Aspirante cede: “Ok Melvin, hai vinto tu, sei stato più bravo di me, sembravi vero. Fa caldo qui, eh?”. Io sorrisi, mi rimisi seduto e come se nulla fosse successo le dissi: “Allora possiamo iniziare l’intervista, Signorina? Ovviamente mi perdoni, ma non sono del mestiere, sarà tutto molto amatoriale”. A intervista appena iniziata, piombò l’organizzatore del festival nonché collega dell’Aspirante. Mi pareva brutto mandarlo via e lo invitai a rimanere. Ovviamente la trascinò via, con la scusa che era arrivato l’ospite d’onore, un famoso regista. Ricordo che rimasi seduto. Mi sentivo strano, euforico. Ero come lontano da tutti e da tutto. Solo quando sentii la voce dell’Aspirante mi destai dal torpore: “Se vogliamo fare questa intervista dobbiamo farla adesso”. E mi invitò ad andare fuori dal Chiostro.

***

Per la foto ringrazio per la gentile collaborazione Alessia Delilah

http://www.facebook.com/pages/Il-Ritorno-di-Melvin/313768195405616?fref=ts

Vi consiglio di leggere questo blog, scoprirete l’eleganza e il talento di una giovane scrittrice:

http://scripty79.wordpress.com/

Annunci

3 pensieri su “29. Soli contro il Mondo – Parte I

  1. E’ iniziato un gioco di seduzione, neppure troppo velato, tra l’Aspirante e Melvin. E’ strano come la prima abbia descritto perfettamente come l’uomo sia arrivato lì. Altra cosa che mi ha stupito è come l’uomo abbia usato la verità per iniziare questo gioco seduttivo… A volte però questo gioco può ritorcersi contro di noi, soprattutto quando il gioco sfugge di mano e si inserisce nella realtà fino a non farci più comprendere il confine tra reale ed immaginario.
    Ciao e buona giornata. Ley.

    • Cara Leila oggi forse quello che capito tra melvin e l’as
      pirante puo’essere visto come un gioco di seduzione.ma quella sera melvin penso solo di rispondere con ironia e fantasia alle provicazione dell’aspirante.ma successe qualcosa d’imprevisto.melvin vide la donna dei suoi sogni e si dichiaro’.la verita rende liberi.ma in questa storia la verita’sara invece fonte di problemi.grazie per l’intervento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.